qEEG come ausilio nella diagnosi differenziale

Uno studio su pazienti con malattia di Alzheimer (AD), demenza a corpi di Lewy (DLB) e demenza della malattia di Parkinson (PDD), pur con un campione limitato (18 AD, 17 DLB, 17 PDD e 21 controlli), sono riusciti ad ottenere un’accuratezza diagnostica delle misure qEEG del 94% (90,4-97,9%), con il 92,26% (80,4-100%) di sensibilità e l’83,3% (73,6-93%) di specificità.

Marco Rotonda

Commenti:

Stylianou, M., Murphy, N., Peraza, L. R., Graziadio, S., Cromarty, R., Killen, A., … & Taylor, J. P. (2018). Quantitative electroencephalography as a marker of cognitive fluctuations in dementia with Lewy bodies and an aid to differential diagnosis. Clinical Neurophysiology, 129(6), 1209-1220.